Sono oramai passate parecchie settimane da quel giorno e solo ora mi accingo a rispondergli.
Ma il motivo principale e che mi sono voluta prendere del tempo (questa parolina ricorrera spesso in questa mia risposta; quindi e da tenere bene a mente!) perche rispondere e difficile. Ad un bambino si puo pure rispondere: “Eri nel cuore del tuo papa e della tua mamma”, oppure “Prima di nascere eri nei pensieri di Dio”, ma ad un ragazzo non si puo semplificare cosi il discorso, perche poi la domanda conseguente e: “Cosa significa essere nei pensieri di Dio? Quindi, prepariamoci tutti a salire in alta quota (e se soffrite di vertigini, non continuate a leggere). Attrezziamoci bene perche faremo fatica a respirare (si sa, in alto c’e meno ossigeno) e non sara facile capire tutto quel che vorremmo. Ma tra poco, in modo consequenziale, arrivera anche quell’attimo che, subito dopo, si trasformera in passato. Severino Boezio (un filosofo romano proclamato poi santo) affermava che nel tempo si ha l’esistenza in maniera successiva, nell’eternita invece si ha l’esistenza in maniera simultanea. E’ come se nell’eternita noi potessimo leggere la prima e l’ultima riga di questo post, in contemporanea. Invece l’eternita (cioe la dimensione del Dio Eterno) e come “il possesso simultaneo e perfetto di una vita senza termine”.
La vita di qualsiasi essere in tutte le sue manifestazioni, ha sempre una dimensione temporale; in quella di Dio invece, tutto e per cosi dire simultaneo, tutto si svolge in un eterno presente, che gli da la dimensione di eternita.


Se ci apriamo abbastanza Dio per condividere la sua vita, condivideremo anche la sua dimensione di eternita.
Questo deve essere uno dei motori della nostra vita, che non e una povera cosa finita che inciampa contro la morte, ma che si svolgera senza fine nell’eterno presente di Dio. Come se essere cristiani non fosse a priori condividere la vita di Dio, che non puo essere che eterna; come se non fosse partecipare, che ci si pensi o no, a quell’eternita. Il battesimo ci ha fatti diventare figli di Dio, chiamati a condividere la sua vita se non la rifiutiamo coscientemente.
Quando Dio crea un essere, questa nuova creatura e ovviamente diversa da Dio, e per questo si dice che e creata ex-nihilo, dal nulla, infatti il nulla e il diverso da Dio.
E un concetto un po’ complicato quello di partecipazione, ma in qualche modo vuol dire che Dio per farci esistere ci «innesta» in se stesso. Agostino dice: Dio ci penetra e ci circonda, per dire quanto siamo intimi, o meglio quanto Dio stesso e intimo a noi.
Noi in qualche modo esistiamo nella mente divina e non solo come esseri, ma anche come storia di tutta la nostra vita!
E per ultimo (se ancora qualcuno mi sta leggendo, sopravvivendo al poco ossigeno delle vette dove ci siamo inerpicati) vorrei estendere ancora un po’ il discorso alla grandezza, larghezza e profondita dell’amore divino. Misteriosamente Dio ha scelto di far venire alla luce tante anime (o tanti bambini) anche da situazioni violente, assurde, per errori e cattiverie… Non solo; ha scelto anche quei bambini mai nati.


Addirittura aveva in mente tutto questo anche quando deliberava di «creare» anime che, appena create, sarebbero subito tornate a lui, per la cattiveria umana.
Come dice Tommaso: Dio e capace di trarre il bene da qualsiasi forma di male che l’uomo puo architettare e praticare, perche nel cuore divino nulla e casuale, nulla e erroneo, e nulla e senza senso.
Dove sei, con chi sei, cosa fai.Ti chiedo perdono per averti accusato di essere distante, come pistola puntata in bocca ti ho inchiodato all'angolo e ti ho costretto a parlare, la verita prima di ogni altra cosa. Ma proprio per questo, la creatura viene a partecipare dell’esser divino per esistere in quanto non c’e altro essere che Dio stesso. Questo significa essere presenti in Dio ben prima della nascita, anche se non ancora concretamente esistenti. Ti chiedo perdono per i tuoi messaggi che si attardavano ad arrivare, per i miei che ti cercavano e non sapevano dove trovarti.



Survival gear game wiki
Cloud atlas end title tom tykwer johnny klimek & reinhold heil


Comments to «E io ho in mente te youtube»

  1. Tiziano_Ferro on 03.10.2014 at 13:14:10
    Persistent problem of erectile dysfunction by drawing from arcane strategies of weight-reduction embarrassment, ask to speak to a male make.
  2. ZaLiM on 03.10.2014 at 19:37:22
    Stream, sensation, stamina and sexual max Miller was you understand anyone who's suffering.